L’inarrestabile voglia di viaggiare

Ciao Viaggiatori.

Volevo chiedervi una cosa, giusto per capire se sono io o se è così per tutti.

Alla domenica alle 15.15 sul canale 28 (Tv2000) Licia Colò conduce un programma sui viaggi “Il Mondo Insieme” (che preferisco 1000 volte al Kilimangiaro di Rai3, da quando lei non c’è più è diventato uno schifo).

Il succo è che ogni luogo che viene mostrato per me è uno spunto, vorrei andare ovunque, sempre, subito.

Mi capita anche di concludere l’organizzazione di un viaggio mesi prima della partenza e con la mente essere già in fase organizzativa per quello dopo.

Mi trovo a guardare mete, hotel, costi, tariffe aeree. Mio marito spesso mi dice che mi devo dare una calmata perchè non si riesce a stare dietro ai miei pensieri 🙂

Ma è normale? Cioè sono io o siamo tutti così noi viaggiatori?

26 commenti

  1. Io ugualissima! Non riesco a fermarmi… Nemmeno di fronte ad un mare di spese ! 😜 torno e penso alla prossima meta! … E pensare che tante persone non capiscono questa cosa..

      1. Siamo a Praga adesso e ho appena detto al mio Boy che appena torno voglio guardare le offerte per Lisbona… Mi ha guardato male 😆😆 sono ingorda di viaggi!!!

  2. Io sul mio telefono ho decine di app di voli e hotel, sto praticamente sempre in cerca di qualche meta ideale a buon prezzo. Fosse per me viaggerei sempre, credo sia dipendenza 🙂

      1. Sì. Pensa che mio marito quando ci siamo fidanzati voleva regalarmi un anello di fidanzamento ma io non l’ho voluto xké con quella cifra ci stava un week end x due 😂

      2. Si, prenderò il battello che collega i pier di NY con Staten Island, dal mare sarà una vista unica sia della statua della libertà sia della skyline!

  3. Siamo tutti sulla stessa barca 🙂
    Organizzo anche viaggi che non farò mai e quando qualche amico/a mi parla del suo prossimo viaggio…mi metto a organizzare anche i loro!!!!

      1. Anche per me! E anche a me han dato della malata. Ma è così alla fine… Vedere posti nuovi, provare nuovi cibi, parlare con la gente del posto… Io credo che l’esperienza del viaggio sia talmente ricca che resta dentro per sempre e la conoscenza abbatte così tante barriere che a volte penso che se tutti fossero viaggiatori tanti problemi di comprensione tra popoli non ci sarebbero. Certo messo così è un pensiero un po’ ingenuo ma è in parte vero… È solo dopo essere stata in un luogo che capisco tante cose… Non avevo mai davvero capito il concetto di apartheid prima del Sudafrica per esempio…

      2. Nel senso che a volte credi di sapere le cose ma é solo quando ti cali dentro che capisci ogni sfumatura. In questo senso per me il viaggio è illuminate e crea dipendenza…

  4. Ti capisco benissimo penso che non ci sia nulla di più bello ed appagante del viaggiare e del conoscere nuove culture. Amo entrare a contatto con le persone del luogo e cercare di vivere i luoghi più che visitarli e non capisco chi si accontenta di vivere solo nella propria piccola realtà. Una cosa è certa queste persone sicuramente vivranno meglio di me, nel senso che non hanno quella sensazione di irrequietezza che mi spinge sempre a volere di più, a conoscere di più ma cosa altrettanto certa è che non scambierei mai la mia vita con la loro!

    1. E il senso di inadeguatezza a volte è duro da sopportare. O l’impotenza davanti a certe situazioni di povertà. Hai ragione quando dici che chi non sa forse vive più sereno, ma io credo che con tutto quello che il mondo ha da offrire non si può proprio stare fermi! E se non è una malattia questa… 😂😂

Lascia un commento