Viaggiare oggi, tra paura e voglia di scoprire il mondo

Questa mattina mi sono svegliata e come ogni giorno ho letto le notizie sul mio smartphone. Ed ecco qui, un altro attacco terroristico, questa volta ad Istanbul.

Ma perchè?

Non è giusto, ancora tanti morti, tra persone civili innocenti. Quando leggo queste notizie, non mi sento bene.

Sembra che non ci sia più una zona geografica più pericolosa di un’altra, sembra che non ci sia una logica. Adesso però si sono messi a prendere di mira gli aeroporti, ad un viaggiatore forse fa più impressione che ad altri.

Chi ama viaggiare si fa delle domande, sa che potrebbe esserci lui tra quelle persone. Manca un mese al mio viaggio negli States e non è che da quelli parti stiano tanto bene, ogni giorno qualcuno prende un’arma e spara sulla folla. Assurdo. Purtroppo sembra che l’umanità stia impazzendo.

Il fatto è che, nonostante tutto ciò, io non riesco a fermarmi. Non voglio farlo. La voglia di scoprire il mondo è troppo forte, più forte di tutto.

Mi capita di guardarmi intorno più di prima, di farmi delle domande sulle persone che mi sembrano sospette, ma alla fine la voglia di scopire il mondo vince.

I giornali parlano solo  del brutto che c’è nel mondo, ma io lo so che là fuori ci sono tante cose belle, tante persone buone, che aiutano gli altri.

Viaggio anche per non dimenticarlo mai.

Lascia un commento