Viaggiatore per caso: storia di Marco

Buongiorno Viaggiatore, ho deciso di intervistare mio marito Marco, che è proprio il caso di dire che è un viaggiatore per caso! Nel senso che ha incominciato a viaggiare con me! E’ stata dura ma alla fine sono riuscita a prendere un uomo quasi sedentario e a farlo diventare un viaggiatore. La foto di copertina ne è la prova: quello è lui, zaino in spalla, che ammira Città del Capo dalla Table Mountain! Io mi ritengo soddisfatta del mio lavoro! Ma lui sarà d’accordo?

Gli lascio la parola!

Come viaggiavi prima? Ti piaceva viaggiare?

Non molto, viaggiavo solo per le vacanze estive con gli amici, principalmente in Italia o comunque in Europa. Avevo anche paura dell’aereo!

Cosa è successo quando hai conosciuto Beatrice alias Gipsy?

Fate conto che un giorno, quando ancora non eravamo sposati, all’inizio dell’ “avventura”, lei è arrivata e mi ha detto “ho prenotato un week-end da sola a Saragozza”. Io allora le ho detto che poteva anche dirmelo e che sarei andato con lei. Così ho capito che o partivo con lei o sarebbe comunque andata da sola!

Nota della blogger/moglie: ho prenotato senza dire nulla perché aveva detto che non poteva partire quel week-end. Cioè non sono del tutto perfida! Ma non ho rimandato, avrei perso la tariffa! Vi pare? 😀

E quindi cosa hai fatto?

Mi sono adeguato ovviamente!

Come è cambiato il tuo modo di viaggiare dopo aver conosciuto Gipsy? E la paura dell’aereo che fine ha fatto?

Ho iniziato a viaggiare in modo diverso, un po’ più on the road, certo è lei ad organizzare tutto ma mi piace così. Ma sto imparando a muovermi anche io nell’organizzazione, comunque.

La paura dell’aereo si è dissolta. Del resto dopo i primi due anni insieme avevo già preso un sacco di aerei. Durante il viaggio di nozze mi ha fatto prendere 7 aerei in due settimane tra cui due intercontinentali… Secondo voi la paura di volare è compatibile con questo? 😀

Qual è la cosa più difficile di avere accanto una persona che soffre di sindrome di Wanderlust?

Che il suo cervello non smette mai di organizzare viaggi. Anche quelli che non si concretizzeranno nel breve periodo o anche mai. E’ un continuo “cosa ne pensi di andare qui?” “E invece lì ti piacerebbe?” “Dai ma costa poco perché no?” Insomma può essere sfiancante!

Qual è il viaggio più bello che avete fatto insieme?

Direi il Sudafrica. E’ stata una vera scoperta e un viaggio speciale.

Puoi dire che adesso ti piace viaggiare e che sei diventato un viaggiatore?

Sì, direi di sì. Non c’è come cominciare no? E poi almeno è una passione di mia moglie che posso condividere con lei.

Cosa ti piace di più del viaggiare?

Domanda difficile. Direi la scoperta di un luogo e di un popolo, ho avuto modo di cambiare opinione, non sempre in positivo, un sacco di volte ormai.

Quali sono i viaggi che vorresti fare adesso?

Stati Uniti dell’Ovest, Canada, Vietnam… E poi chissà! Non parlo troppo se no mia moglie comincia subito a prenotare tutto!

Nota della blogger/moglie: Vietnam eh? Non me lo aspettavo da te! Ma sono più che d’accordo!

Cosa diresti a qualcuno che non ama viaggiare che si innamora di una viaggiatrice?

Che sono cacchi suoi! Non avrai più pace, il passaporto deve sempre essere pronto. Ah sì! Metti un tetto al conto corrente comune, se no è la fine! Scherzo ovviamente!

Nota della blogger/moglie: che cattiveria!

Se avete domande per Marco, o per me, fatele nei commenti!

4 commenti

  1. Ahahah! Beatrice, lo hai “addestrato bene”! Penso che anche per una persona sedentaria avere un partner che ama viaggiare sia comunque stimolante: una vita sempre piena di nuove interessanti scoperte e avventure.

    1. Sì. E pensa che in casa non faccio nemmeno più le pulizie! Presto sul mio canale you tube video lezioni pratiche su come fare! 😂😂

Lascia un commento