Travel trend per il 2018

Il 2018 inizia tra poco e ovviamente mi piace buttare uno sguardo a quali sono i trend di viaggio, travel trend, che si stanno diffondendo nel mondo. Da una delle fiere sul turismo più importanti che si è tenuta negli USA ecco cosa è emerso come travel trend per il 2018:

Turismo sostenibile: il vero travel trend

Il mondo ha ormai superato i 7 miliardi di persone, da un pezzo. Non è più sostenibile che alle Maldive ci sia un’intera isola fatta di pattumiera o le zuppe di plastica negli oceani. Basta anche alle foto con animali palesemente drogati o sfruttati per il divertimento dei turisti. E’ necessario che i viaggiatori e gli operatori del settore cambino il modo di fare, offrendo viaggi sempre più attenti all’ambiente. Questa è una tendenza che sposo in pieno, del resto l’oceano è fatto di singole gocce d’acqua. Ognuno di noi può fare la differenza.

Viaggi in treno

Il mondo è pieno di tratti ferroviari davvero stupendi, storici e estremamente scenici. Inoltre, riprendendo il punto sopra, viaggiare in treno è anche un modo sostenibile di viaggiare. Quindi perché no? Nei miei sogni c’è la Transiberiana!

Vacanze adrenaliniche

Anche questo tipo di vacanza è in netta crescita: persone che cercano avventura, il rafting o il bungee jumping sono ormai out. Adesso va di moda fare il bagno con i coccodrilli o accarezzare gli squali senza gabbia. Per me è no!

Volontariato in vacanza: il Voluntourism

Le nostre società convulse a volte ci impediscono di guardare quello che accade introno a noi. Quindi perché non usare il tempo libero facendo la differenza per qualcuno? Si può scegliere una destinazione, contattare un’associazione locale e dedicare una parte di vacanza al volontariato. Iniziativa davvero bella.

Crociere fluviali

Mi ha fatto un po’ sorridere pensare di passare una vacanza a fare una crociera fluviale, ma sapete che è la prima forma di vacanza scelta dai viaggiatori più anziani? In effetti è originale, consente di attraversare intere nazioni stando comodi comodi e avendo un punto di vista un po’ diverso. Ci avevate pensato?

Nuove destinazioni

Grazie alle Olimpiadi invernali del 2018 che si terranno in Corea del Sud questa destinazione sta ampiamente entrando nella bucket list di molti viaggiatori. Sarete però felici di sapere che anche per il 2018 l’Italia rimane tra le mete più desiderate, insieme a Islanda, Sudafrica (e capisco benissimo perché), Francia, Giappone e Australia. Dato che la fiera si tiene negli USA, tra le mete emergenti nel 2018 all’interno degli Stati Uniti troviamo:  Maui, Napa Valley  e Las Vegas.

Che ne pensate voi di tutto ciò?

24 commenti

  1. Non è vero che la vacanza fluviale è soprattutto scelta da persone anziani. A me è capitato di farne ed ho trovato persone di tutte le età. Certo i più giovani, quelli tuttto alcol, droga e musica a tutto volume scelgono Rimini, Mykonos o Ibiza. Chi ama viaggiare non guarda l’età. Ciao

    1. Indubbiamente! Peró dai è sicuramente meno scelta dai giovani statisticamente! Io per lo meno non conosco nessuno che l’abbia fatta. Sicuramente la prospettiva che regala un viaggio su un fiume è molto particolare e mi attira molto.

      1. Si tratta di una vacanza diversa. Forse perchè io l’ho fatta sul Nilo, in Egitto, ho trovato diversi ragazzi che hanno rinunciato al solito svago balneare per un’esperienza diversa. Molti di loro erano consapevoli che non avrebbero fatto tardi, anzi, per le levatacce all’alba, anche loro andavano a dormire presto. Poi c’è differenza con le classiche crociere. Quelle sì, sono per anziani. E purtropo ti devo dire che molti giovani, attratti dalle pubblicità inganno delle compagnie marittime, vanno in crociera pensando di andare a Ibiza. Ovviamente non ti dico la delusione al ritorno.

      2. Ecco credo che la crociera fluviale sul Nilo sia una di quelle più gettonate, ma se pensi a quelle nei canali del nord Europa lì non so quanti giovani ci siano. Eppure deve essere molto bello vedere le città del Nord da quella prospettiva!

  2. Veramente tante cose particolari strane e divertenti sono uscite a questa fiera del turismo.
    Anche se tante non le approvo come te.
    Gregorio
    gregoriogeri.com

  3. a me il viaggio piace libero, mi piace scegliere i posti e improvvisare.
    Questo perchè sto a organizzare sempre le giornate, quindi la vacanza mi piace libera.
    Poi non disdegno di organizzarmi anche quando sono arrivata nei posti della vacanza…….così, per impiegare il tempo al meglio e visitare quei particolari che più possono piacermi e interessarmi.

    1. sono d’accordo con te! però sicuramente hai anche tu una preferenza rispetto ai travel trends 2018? cioè, anche last minute e deciso sul posto io non mi calerei mai nella gabbia di plastica in mezzo ai coccodrilli!

      1. però qui non si parla di crociera classica su mega navi piene di gente. si parla di crociere fluviali, quindi su barchette piccole e pochi viaggiatori. a me per esempio una nei canali del nord Europa non dispiacerebbe!

  4. Crociere fluviali: secondo me sono gradevoli, ma sopratutto sono relax . Io ho fatto sia Nilo (molto bello) sia Irawaddy (abbastanza, pero’ solo un giorno)
    Treno. a me piace molto viaggiare in treno, per certe medie distanze (300-500 km) e’ la soluzione che preferisco. Pero’ ho fatto anche qualche viaggio a distanze maggiori (venezia londra, venezia copenhagen, livorno graz, torino parigi) e alla fine trovo che il viaggio diventa troppo lungo in termini di tempo

  5. Mi piace l’idea di fare un viaggio in treno, meno le crociere fluviali; tra le mete del momento sceglierei l’Islanda o il Giappone; le altre le avrei già visitate. Peraltro, in Giappone mi piacerebbe andarci ora. In questo periodo si tiene una Fiera custom tra le più importanti al mondo ❤️

Lascia un commento