Gli hotel da incubo che ho visitato

Ciao Viaggiatori. Oggi vorrei sentire da voi i vostri racconti dell’orrore legati ai posti peggiori dove avete dormito. Viaggiando capita a tutti di finire nostro malgrado in un hotel da incubo. Voglio rincuorarmi sentendo le vostre storie se vi va.

Non voglio assolutamente fare nomi ma vi voglio raccontare il luogo e il perché è stato un soggiorno da incubo.

  1. Vancouver

Allora, prenoto questo hotel per due notti alla fine del mio viaggio on the road in Canada. Ai tempi non usavo Trip Advisor e l’hotel era nella directory degli hotel locali indicati dall’ente turistico quindi mi sono fidata. Fino a quel momento avevo dormito in posti eccezionali, o in motel assolutamente degni. Quindi niente arrivo a Vancouver dopo ore e ore di macchina, era praticamente notte inoltrata, non ricordo bene ma credo fossero le 2 del mattino. Quindi stravolti, facciamo check-in e andiamo in camera. Ragazzi che schifo! Intanto era una stanza per fumatori impregnata di odore di sigaretta, invivibile. Moquette ovunque anche in bagno. Ma eravamo troppo stanchi ed era troppo tardi per andare altrove. Così dormiamo lì una notte. Peccato che al risveglio ci siamo trovati pieni di morsi delle cimici dei letti. Ovviamente siamo andati via da questo hotel da incubo e per la notte dopo abbiamo cercato altro.

Ho scoperto poi che le cimici del letti in America sono una specie di piaga ma che gli hotel seri fanno frequenti disinfestazioni. Addirittura c’è una forma per augurare la buona notte ai bambini che dice “Good night and don’t let the bed bugs bite” (buonanotte e non lasciare che ti mordano le cimici dei letti).

Be’, ho ancora gli incubi.

2. Malta

L’hotel da incubo dove ho dormito durante la mia vacanza era semplicemente di basso livello, ai tempi ero povera (non che ora vada molto meglio…) e molto giovane.  Insomma sulle lenzuola e sui cuscini c’erano delle orrende macchie rossastre che non sembravano nulla di buono… Anche a chiedere di cambiare le lenzuola le macchie c’erano lo stesso. Comunque, da quella vacanza mi porto sempre dietro una federa da casa, almeno la faccia la appoggio su qualcosa di pulito.

3. Amsterdam

L’hotel da incubo di Amsterdam è forse il più divertente di tutti! Dunque, vado ad Amsterdam da sola in occasione dei mesi passati a Colonia, non ci ero mai stata e è davvero facile raggiungere Amsterdam da Colonia così vado. Prenoto una stanza singola in un hotel. Arrivo, mi danno la stanza e mi accorgo che non era stata rifatta ancora dopo il passaggio del precedente ospite. Così lo segnalo, lascio il trolley in stanza e vado in giro per la città. Quando torno trovo la camera sì rifatta, ma con la porta aperta. Il mio trolley era stato aperto. Per fortuna non c’era dentro nulla di valore però… E niente segnalo anche questo. Giunta l’ora di dormire vado a letto e dopo qualche ora, nel pieno della notte e del sonno, irrompe nella mia camera un ragazzo completamente strafatto che non si sa come, con la sua chiave è riuscito ad entrare nella mia stanza. A questo punto decisamente incavolata chiamo la reception che trascina via il tizio in questione.

Qui ero già più vecchia e saggio e quindi la mattina dopo mi sono rifiutata di pagare…

 

Le altre disavventure alberghiere sono state cose gestibili e più normali, ora mi dite i vostri hotel da incubo? Vediamo chi è stato più sfortunato!

69 commenti

  1. Peró! Ne hai avute di esperienze negative! Ricordo che durante il nostro viaggio a capo nord abbiamo dormito in un’appartamento airbnb a bodo, in norvegia, dove la signora che ci affittava la camera (niente più di una vecchia taverna) sapeva dire solo “welcome”, la camera era una doppia, ma con un letto a castello con le lenzuola che ti assicuro non avevano un odore rassicurante. La doccia a pavimento era in un bagno non riscaldato che odorava di pipi di gatto e la cucina era assolutamente inservibile. Meno male che ci siamo fermati una notte sola e alle 6 avevamo il traghetto per riprendere il viaggio!

    1. ahaha! no ragazzi che brutta cosa la pipì di gatto! viaggiando tanto e on the road capita di fare brutte esperienze, a volte non si ha scelta!

  2. Hotel da incubo ne abbiamo visti di tutti i tipi … però un po’ ce la cerchiamo …… se vogliamo spendere 10 Euro a notte……sempre … ciaoooooo

      1. Ostello Armsterdam ….. puzza di piedi assurda … letti a castello precari….. bagno in comune indecente … etc etc …. però ci siamo divertiti un sacco …… per non parlare dell’Hotel over 80 con minestrina a colazione a Malta … ah ah

      2. si però ad esempio abbiamo trovato un altro Hotel da incubo a Malta dove però i proprietari e il personale talemnte gentili e simpatici che si è trasformato il un 5 stelle

      3. ah ok allora va bene, sulla pulizia proprio non riesco più a passarci sopra.

  3. 1 – Un b&b a Utrecht in Olanda. Ero con un amico, siamo entrati in casa di questa tizia stranissima che abbiamo subito soprannominato Annie Wilkes. Le pareti erano piene di foto tessere di gente assurda, tra le quali abbiamo riconosciuto senza ombra di dubbio Mercoledì Addams. La sera, dopo cena, abbiamo recuperato due bastoni, siamo entrati in camera e abbiamo organizzato turni di guardia. Al mattino dopo alle sei in punto siamo schizzati fuori come missili, senza nemmeno fare colazione.
    2 – Buco ignobile di due metri per due ad Antigua di Guatemala con lenzuola che avranno visto passare almeno cinquanta ospiti prima di me. Ho dormito vestito, con il cappuccio della felpa tirato su e gli anfibi ai piedi.
    3 – Camera ad Agra, larga esattamente il doppio di un letto singolo, bagno incluso. Mai stato claustrofobico, ma stare lì dentro più di tre minuti mi creava un certo disagio.
    4 – Granada in Nicaragua. La camera da letto e il bagno erano comunicanti, nel senso che non c’era il muro a dividerle.
    Quasi quasi adesso scrivo anche io un post sui miei hotel da incubo…

  4. Forse potrei scriverci un articolo, ovviamente taggando te e la tua iniziativa. Posso? Comunque il peggiore alloggio mi è capitato in Irlanda 😫

  5. Ho fatto decine di viaggi on the road e a parte qualcuno nel sud est asiatico sono stato fortunato , la storia delle cimici non l’avevo mai sentita e mai mi è capitata

  6. L’hotel peggiore ce l’ho io, con tanto di storia quasi horror. Stati Uniti, Grand Canyon. Ovviamente, tutti gli alberghi vicini costano una fucilata dunque optiamo per l’Ash Fork Inn, ad Ash Fork, appunto. Il motel si presenta come quelli dei film horror americani, a un piano con il parcheggio di fronte (e fin lì, tutto nella norma degli States). All’ingresso in reception, notiamo uno scarafaggio morto lungo almeno tre dita e riverso a pancia in giù. La nostra receptionist è una donna palesemente fatta, con gli occhi che saettano da una parte all’altra e i capelli unti (che, per inciso, viveva in una stanzetta dietro la reception). Scorpioncino in camera e vista sul parcheggio delimitato dal filo spinato. Per finire, durante la notte sento delle urla di una donna, poi dei tizi che parlano e chiamano lo sceriffo e questo che dice “qui comando io, se fosse successo qualcosa lo saprei!”.
    Ecco, sono grata del fatto che il giorno dopo siamo partiti alla volta di Las Vegas!

  7. Troppe esperienze da incubo direi ahah la mia è stata al Lido di Ostia a Roma. Il nostro aereo, che doveva portarci in un fantastico resort alle Maldive, ci ha abbandonato per problemi e ci ha lasciati a Roma dove la compagnia aerea ha fatto aprire un hotel squallido apposta per ospitare i suoi passeggeri fino a quando l’aereo non fosse pronto. Il problema di questo hotel era che puzzava di vecchio, aveva buchi in ogni parete, le scale pericolanti, i materassi mangiato dalle tarme e le luci che andavano ad intermittenza. Non parliamo del cibo che ci fu servito poi, immangiabile. Fummo costretti a rimanerci per ben due giorni. Era talmente un incubo che a distanza di dieci anni me lo ricordo ancora perfettamente! Altro che Maldive davvero!

  8. Gita scolastica a Firenze, hotep nei pressi della stazione con pareti in compensato che se solo ti appoggiavi venivano giù. Qualche anno dopo, sono in vacanza con gli amici nelle Marche. Una noia. Decudiamo di prendere il treno e facciano un giro a Roma. E agosto, o e tutto pieno o sono chiusi. Troviamobuna pensione vicino al Vaticano. Non c’è posto, ma il titolare si inventa dei letti a castello nelle stanze. Non ci sono le lenzuola. Ho dormito nel mio sacco a pelo. Nel letto sotto c’era una coppia …. Un pò focosa. Isola di Zante, mi serve un hotel vicino all’aeroporto perchè ho un volo tipo alle 6 del mattino. Trovo una sistemazione grazie a Booking. Prenoto camera con aria condizionata, mi danno una “suite” con due finestre! Dopo 30 minuti arriva un signore e scusandosi mi cambia camera. Finalmente nella nuova c’è l’aria condizionata. Ma il pavimento e il bagno sono da incubo. Il primo sembra bruciato. Il secondo ha i sanitari crepati, i rubinetti arrugginiti ed è molto umido. Ovviamente non mi sono fatto la doccia e.. per il resto sono andato in un bar lì vicino. La sera, prima di andare a dormire ho saldato il conto. Ho dovuto spiegare ai titolari come si usa il pos per la carta di credito. Chiedevano i contanti e non ne avevo.🤔 Non si fidavano e mi hanno fatto 3, dicasi tre fotocopie della carta d’identità!😬. Da allia mai più hotel sotto le 4stelle. Per dovere di cronaca, booking non ha più inserito questo hotel tra le sue scelte.

  9. Grazie al cielo nessuna delle mie esperienze che posso definire da incubo per i miei standard assomiglia anche solo vagamente a queste!!!! Il peggio forse solo in Tunisia con topo morto che galleggiava in piscina 😂😂😂

    1. ah va bhe, roba da dilettanti allora! 🙂 quasi tutte le mie risalgono all’epoca prima di TripAdvisor però.

      1. Mi muovo con due bambine non posso mica portarle in posti indecenti solo per risparmiare qualche spiccciolo!!! Per aver ignorato una recensione siamo tornati a casa con una gastroenterite con i fiocchi in tre che mi è costata molti mesi di malattia!!! Non è terrore, è metter le mani avanti 😂😂😂

  10. Un b&b nel centro di Catania: mentre eravamo a letto ci siamo accorti che ci cadevano addosso calcinacci dal soffitto e poi c’era una muffa tremenda in tutta la stanza, il bagno anche peggio. Era già sera quando siamo arrivati e quindi siamo rimasti, non ci andava di uscire a cercare altro e alla fine si è trattato solo di una notte, il giorno dopo ci siamo spostati a Siracusa dove invece abbiamo trovato un posto fantastico! Anche questa mia esperienza risale a prima di tripadvisor, per fortuna adesso si possono leggere le recensioni prima di prenotare!

  11. Uh che bello questo articolo mi piace un sacco!! Anche noi abbiamo dormito in diversi hotel da incubo 😁.. ma il primo che mi viene in mente è quando siamo stati in Marocco a Errachidia una cittadina militare nel mezzo al niente che offre poco più di un paio di soluzioni dove dormire. Arriviamo in tarda serata, e c’era solo un hotel disponibile, sporco, sigarette spente sul lavandino del bagno, ciabatte da uomo dimenticate in stanza. Porta della camera che non si chiudeva a chiave, abbiamo usato una sedia per bloccarla. Finestre con le grate senza vetri e insegna luminosa a intermittenza altezza finestra. 50 gradi in stanza(era aprile) e per concludere in bellezza: lite in strada in piena notte tra gente del posto e un’autista di autobus (hotel davanti al deposito pullman) con urla e colpi di clacson e qualche destro dato bene 😁 dato che non riuscivamo a dormire abbiamo assistito a tutta la scena!

  12. La mia esperienza peggiore è stata sicuramente quella di cui ho anche scritto sul blog: il b&b in Irlanda del Nord dove a parte il proprietario che sembrava il protagonista di psycho, c’erano bambole di porcellana in ogni angolo. Penso il posto più inquietante dove abbia mai dormito!
    Certo anche te non scherzi con gli hotel da incubo 😉

    1. ah sì mi ricordo, ho letto quell’articolo. no ahahaha però è inevitabile viaggiando tanto,soprattutto prima di tripadvisor.

  13. Allora noi siam fortunati. Però a Gozo, tutti e tre, dormimmo in uno splendido Convento che ospitava studenti nel periodo accademico. Dopo tre giorni, io e mia figlia, eravamo pieni di bolle rosse e pruriginose, tant’è che all’aeroporto di Malta, al ritorno, non volevano farci salire perché non capivano cosa avevamo. La frase chiave (e per noi antipatica) fu “siamo infermieri”. Allora ok, fu la risposta del medico dell’aeroporto. Mah!

  14. Ciao Gipsy, articolo interessante!
    La mia esperienza peggiore è stata in Yemen, mentre attraversavamo il deserto si ruppe la Jeep e rimanemmo a dormire nel nulla cosmico. Dopo un pò di cammino, arrivammo in una struttura sporchissima, con il bagno intasato e la porta della stanza che non si poteva chiudere a chiave. Ti lascio solo immaginare!!

  15. alcune (per fortuna poche) pessime esperienze: ma la più “divertente” fu la camera d’ostello a Kuala Lumpur (quartiere cinese), 8$ a notte, 2 metri per 2 senza finestra… una pseudo lampada, uno pseudo letto (lenzuola e coperta non servono ma ok), un ventilatore… bagno al piano (tutto sommato accettabile) …

    Ho fatto anche un video 🙂

  16. L’esperienza peggiore in assoluto l’ho avuta a Caserta, in un hotel a **** durante la gara di Coppa Italia FITARCO che si teneva nel parco della Reggia, nel 2007. Soggiorno di 2 notti da incubo in una specie di mini suite da 4 persone. Arriviamo e l’ascensore va talmente piano e con rumori talmente sinistri che ci fa subito pensare con nostalgia alle scale; Proviamo ad aprire la porta che si apre di uno spiraglio di pochi centimetri, quel che basta per farci passare si e no un gatto anoressico; Camera da letto matrimoniale con le formiche che sfilavano in bella fila dal comodino fin sotto la finestra; condizionatori rotti (ed eravamo a Giugno, con 30 gradi all’ombra); tavolo nell’ingresso della camera che emanava un odore non meglio definito; finestre su mega terrazzone da cui entravano, oltre che le formiche sopracitate, i ragazzi della camera accanto; bagno cieco con ventolina che faceva un rumore che nemmeno i motori di un boing 747 e che non “depurava” niente; doccia che è già tanto se non ci siamo prese il tetano…
    Ah dimenticavo: l’hotel era su una specie di superstrada talmente mal messa e con talmente tanti rifiuti ai bordi che nemmeno in Guatemala nelle zone delle baraccopoli!
    Unica nota positiva: la compagnia che si era creata quell’anno tra noi ragazzi della delegazione dell’Emilia Romagna!

      1. Eh, ora come ora anche io lo farei.. ma parliamo di 10 anni fa.. ero giovane, inesperta, in viaggio di gruppo e soprattutto minorenne!!! 🙁 non avevo molta scelta se non quella di adattarmi…

      2. eh lo so, ma infatti anche io (come hai letto) ho vissuto esperienze pessime da giovane e ingenua… oggi sarei una iena

  17. Oh Mamma, leggendo le tue disavventure e quelle dei ragazzi nei commenti mi stupisco della mia fortuna!Non ho mai avuto esperienze così brutte..la cosa “peggiore” sono state le scutigere in giro per casa (anche sul letto) in una cascina in Toscana, ma eravamo in piena campagna in mezzo al nulla.

      1. No ma mica x i 5 mesi. Per le cimici dico. Credo siano una delle cose più schifose

  18. Per fortuna non è successo a me, ma è un’esperienza da condividere: hotel a Parigi, quando le due ospiti erano fuori la stanza veniva affittata ad ore. Lo scoprirono trovando un paio di mutandine sotto il letto e dei mozziconi nel posacenere.

  19. Fortunatamente solo due episodi degni di nota. A Barcellona con le pulci e nel New England con un topo. Quella del topo è stata più divertente. Arriviamo in questo albergo ma la nostra prenotazione non risultava. Ci rifilano uno chalet nel bosco. Devo dire anche caruccio. In piena notte vengo svegliato da dei rumori provenienti dalla cucina. Riesco a individuare la provenienza del rumore. Un grosso topo era riuscito a sollevare il coperchio del bidone dell’immondizia e era intento a banchettare. Sprezzante del pericolo, riesco a chiudere il ratto dentro il secchio, aprire la porta e scaraventare il tutto fuori. Poi sono tornato a dormire 😴

    1. Ah io ho passato 15 giorni con i topi in una casa vacanze, ma siccome non ho paura ed ero in mezzo al nulla non l’ho inserito nella lista😂

  20. Negli hotel, soprattutto quelli piu economici, queste cose capitano spesso. Non ho mai elencato ne memorizzato dove mi sia capitato ma a Milano una volta ho dovuto dormire sopra le coperte per ragioni che non sto qui a spiegare 😀

  21. Ahahah! Certo che l’albergo con la moquette anche in bagno…povera! Beh, ci si adatta un po’ a tutto, ma è pur vero che a tutto c’è un limite 😀
    Se devo dire il posto peggiore in cui ho dormito, sicuramente è stato un ostello a Londonderry, nell’Irlanda del nord: sporco, buio, vecchio, stanze piccolissime, scomodissimo e, per di più, caro! Però era il più “economico” e niente, per una notte ho resistito, ma menomale che era un viaggio on the road e ogni giorno cambiavo destinazione! 🙂

  22. Ho fatto diversi viaggi quando il web non si poteva usare, specialmente in giro.. nemmeno avevamo il cellulare XD e l’unico hotel veramente scarso che ho incontrato è stato in costiera amalfitana. Sinceramente non ricordo nemmeno il nome ma era veramente penoso. Invece in giro per il mondo non ho mai avuto brutte esperienze… forse internet non ha migliorato poi tanto i viaggi 🙂

    1. ahah, no bhe dai, da quando uso i siti con le recensioni non mi è più successo di finire in bettole assurde

  23. Io viaggio sempre per ostelli (budget da Backpacker!) quindi ti lascio immaginare le disavventure negli ostelli degli orrori, forse ti servirebbe un articolo a parte solo per ostelli! Però le “peggio cose” le ho viste ad Amsterdam anche io! In bocca al lupo per i prossimi viaggi! PS le cimici del letto sono una piaga anche lungo il Cammino di Santiago perché viaggiano sugli zaini, ma gli albergatori seri non hanno problemi a evitarle!

Lascia un commento