Santa Lucia: dove andare per mercatini

Oggi, 13 dicembre, si festeggia Santa Lucia. In molte zone del nord est esiste infatti una forte tradizione legata ai “doni di Santa Lucia”.

L’origine della tradizione di Santa Lucia

Santa Lucia è stata una martire cristiana, il martirio si Santa Lucia è rimasto legato alla pregressa tradizione che ha radici in un tempo in cui il solstizio d’ inverno cadeva proprio nella giornata del 13 dicembre. In tale circostanza nelle campagne era usanza, per chi aveva avuto raccolti più abbondanti, donarne una parte ai meno fortunati. Poiché in un certo senso il 13 dicembre era il giorno della luce, o il giorno più corto, è rimasto vincolato alla santa che ha perso gli occhi, protettrice anche della vista.

La tradizione oggi

I bambini scrivono una lettera alla santa, con tutti i regali che vorrebbero ricevere e dichiarando di meritarseli, essendo stati bravi ed obbedienti durante l’anno. E’ usanza che i ragazzi più grandi, la sera precedente, percorrano le strade suonando un campanello e richiamando i piccoli al loro dovere di andare subito a letto, per evitare che la santa li veda svegli e li accechi, gettando cenere nei loro occhi. Inoltre, per ringraziare la santa per i regali,  è abitudine lasciare del cibo per lei. Possono essere arance, biscotti, caffè, mezzo bicchiere di vino rosso. Ma anche fieno, oppure farina gialla, verdura e sale, per l’asino che trasporta i doni.

Il mattino del 13 dicembre, al loro risveglio, i bimbi troveranno un piatto con le arance e i biscotti consumati, arricchito di caramelle e monete di cioccolato. Riceveranno poi i doni che avevano richiesto, tutti o in parte, a seconda di come si sono comportati.

Ovviamente quanto sopra dipende dalle famiglie e dalle zone, c’è chi si comporta come a Natale, chi invece ha una tradizione ancora forte e rispetta molto dell’origine.

Santa Lucia a Crema

Vi do’ un suggerimento di viaggio per scoprire un po’ meglio questa tradizione.

Crema e Cremona sono due città molto carine, e alla vigilia della festa di Santa Lucia a Crema (in piazza Duomo) si tengono tradizionali mercati con dolci, giocattoli e regali.

E’ quindi un’occasione per vedere una città interessante e andare a scoprire un mercatino natalizio diverso da quelli dell’Alto Adige. Inoltre qui siamo nella patria del torrone, a Cremona c’è persino una festa dedicata a fine novembre. Quindi che aspettate? Tutti alla scoperta di Crema e Cremona!

 

Gipsy

Sono una viaggiatrice e una accanita lettrice, amo molto anche gli acquari e il mondo sottomarino.

2 pensieri riguardo “Santa Lucia: dove andare per mercatini

  • 13/12/2018 in 8:35
    Permalink

    Pensa che ho un carissimo amico a Cremona e questa della festa di Santa Lucia potrebbe essere solo uno dei tanti pretesti per tornare a trovarlo 😉 Ciao Bea, buona giornata!!

    Risposta

Lascia un commento! :-)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: